fbpx

Tania Letizi Wedding Planner

Scopri come non farti rovinare il matrimonio da parenti e amici

Oggi è una giornata un po’ così. Sei lì che ti smangiucchi la manicure appena fatta, guardi oltre l’orizzonte e pensi che se Romeo e Giulietta fossero sopravvissuti, sicuramente si sarebbero sposati a Las Vegas da soli, senza famiglia o amici, in compagnia di un cappellano con il ciuffo alla Elvis e di una testimone con la parrucca alla Dolly Parton. Il grande giorno si avvicina ma tu sei perplessa e ti chiedi quando è stato il momento esatto in cui l’organizzazione del tuo matrimonio ha cambiato il suo status da Royal Wedding a un mix tra Nightmare, Profondo Rosso e non Aprite quella porta.

Sai quando succede tutto questo? Esattamente 3 mesi prima della data fissata, parola di wedding planner! No, non siamo veggenti ma semplicemente sappiamo che questo è l’istante “X”, ovvero quello che corrisponde alla distribuzione di inviti e partecipazioni a parenti e amici.

Tu e il tuo futuro marito siete lì che non vedete l’ora di condividere la vostra gioia con loro e non siete preparati a scontrarvi con una realtà inedita, quasi surreale! Devi sapere infatti che potrai trovarti di fronte a una serie di comportamenti che rischiano di farti prenotare davvero il primo volo per Las Vegas!

Vuoi sapere chi sono quelle persone che tentano, anche inconsapevolmente, di rovinare i preparativi delle nozze? Seguici in questo divertente viaggio alla scoperta dei “colpevoli”!

I ritardatari
Il concetto dovrebbe essere abbastanza chiaro. Se sull’invito è specificato un termine entro il quale rispondere, ci sarà un perché… oppure no?

Eppure, nonostante la presenza della data, c’è sempre qual lontano parente o l’amico e il collega che confermano la propria presenza in estremo ritardo e non c’è verso di spiegargli che non sono stati invitati alla Sagra della Lumaca o a una pizzata con tombola a casa della zia.

Organizzare il matrimonio è una cosa seria e da quel sì o no dipendono tutta una serie di decisioni come, ad esempio, il catering o la disposizione dei posti nella sala. Gli sposi hanno bisogno della risposta ma loro, semplicemente, se ne infischiano.

Quelli che non rispondono
Tempo fa, una mia dolcissima sposa arrivò in lacrime 2 settimane prima del matrimonio. Il motivo? Ahimè, su 150 inviti spediti o consegnati a mano, aveva ricevuto soltanto 20 risposte. La ragazza telefonò davanti a me a uno degli invitati che rispose candidamente “Ma era sottinteso!” No, non funziona proprio così!

L’organizzazione delle nozze è un po’ come l’esame di maturità: ogni risposta non data o sottintesa rischia di far saltare in aria tutta la prova. Del resto cosa dovrebbe fare la sposa? Diventare una novella cartomante con tanto di tarocchi e sfera di cristallo al seguito e indovinare il numero dei presenti?

I “Facebookiani”
Sembra quasi un titolo alla Star Trek vero? In realtà il termine “Facebookiani” sta a indicare un popolo variopinto e curioso che mette in atto comportamenti che non seguono le regole sociali.. ma quelle social e, credimi, c’è un bella differenza! Queste persone sono convinte che si possa rispondere a un invito con un messaggio privato su Facebook o, peggio ancora, con la conferma scritta sulla bacheca degli sposi.

Non c’è nulla di male nell’utilizzare i social, ma questi cari pseudo-influencer non pensano che se tu avessi voluto una risposta su Facebook avresti organizzato l’evento proprio su quelle pagine? Quindi, cari invitati, i social solo per condividere qualche foto il giorno dell’evento. Per il resto, prendete il telefono in mano!

Quelli che…WhatsApp
Gli sposi hanno investito il loro tempo e il loro denaro anche negli inviti, in quella carta di quella tonalità, in quel disegno, in quell’inchiostro. Il minimo sindacale è rispondere con una bella telefonata.

Il popolo di WhatsApp, parente stretto dei Facebookiani, risponde con un semplice messaggio di testo che, a volte, contiene soltanto un emoji e nemmeno due righe.

Le faremo sapere
Quante volte ti sei sentita rispondere così a un colloquio di lavoro? Sappi che il fastidio che hai provato in quel momento è nulla rispetto al momento di rabbia pura che ti salirà direttamente dal fegato quando gli invitati ti risponderanno “Va beh dai, ti faccio sapere”

Quando? La mattina del matrimonio? Alla consegna delle fedi? Al ristorante o due giorni dopo la cerimonia? Wedding Planner e spose sono tutte d’accordo nell’affermare che soltanto Johnny Depp può partecipare a sorpresa al matrimonio, per tutti gli altri non c’è che una sola via, quella della risposta, affermativa o negativa, data entro il termine massimo!

Un aspetto che gli invitati stentano a comprendere è che nel caso delle nozze non vale il detto dove mangiano cento ne mangiano duecento! Il numero degli invitati è stabilito a priori e da quello dipendono tutta una serie di aspetti, non ultimo quello economico. E non vale nemmeno rispondere “Non so se ho un impegno quel giorno!”.

Carissimi, gli inviti e le partecipazioni vengono consegnati a persone con cui gli sposi si presuppone abbiano piacere di condividere il loro giorno più bello. Non fate i preziosi, a meno che non sia in ballo un appuntamento con la regina Elisabetta in persona!

La mia guida semiseria in realtà nasconde una realtà amara. Ritrovarsi a contattare una buona fetta di invitati a 2 settimane dal matrimonio non fa bene alla serenità degli sposi né a quella dei wedding planner. Il matrimonio non è un evento qualunque e non può essere trattato alla stregua di una festa di compleanno. Ogni mancata risposta, ogni defezione improvvisa o l’aggiunta di invitati a sorpresa influisce e non poco sull’organizzazione e sul budget dell’evento.

Con questo non vogliamo dirti di essere inflessibile perché l’imprevisto, per sua natura, è sempre dietro l’angolo. Quello che bisogna far capire ai nostri invitati è che la mancata partecipazione a un matrimonio deve esser figlia di cause precise e serie. Quindi, un acquazzone improvviso o una folata di vento in più non autorizza nessuno a un’improvvisa defezione.

I consigli per non farsi rovinare il giorno del matrimonio

Ma come si fa a organizzare un matrimonio senza stress? Partiamo dal presupposto che ahimè, non esiste una soluzione efficace e definitiva a meno che tu non vada a casa di tutti i tuoi invitati a prenderli per il bavero della giacca. La soluzione è affidata al loro buonsenso e alla loro personale educazione. Quello che potete fare tu e il tuo futuro sposo è cercare di trasmettere alle altre persone il valore che per voi riveste quel giorno, la cura e l’attenzione con la quale lo state preparando.

Un’altra cosa che ti consigliamo è quella di compilare con cura la lista dei tuoi invitati, rivedendo le tue priorità. Tieni conto che gran parte del tuo budget sarà destinato al pranzo quindi cerca di invitare chi hai realmente a cuore. A tal proposito ti diamo subito un altro consiglio: scegli chi invitare da sola con il tuo partner, senza nessuna intromissione da parte di mamme, suocere e affini entro il terzo grado. È il vostro matrimonio e siete liberi di scegliere chi volete che partecipi alla cerimonia. I consigli sono ben accetti, le imposizioni meno!

Tempo fa una sposa ha scelto di organizzare due feste ridotte al posto di una grande sfarzosa: una dedicata alle famiglie, l’altra agli amici e colleghi il giorno dopo il matrimonio. Qualunque sia la tua scelta ricorda che siete voi i protagonisti e nessun altro!

Per il resto la scelta di un professionista del settore è la carta da giocare per affrontare in modo tranquillo e sereno tutto l’iter dell’organizzazione e soprattutto le famose 2 settimane prima dell’evento ovvero quel periodo in cui tutto sembra remare contro e precipitare senza possibilità d’appello.

Il wedding planner saprà aiutarti a gestire lo stress, gli imprevisti dell’ultimo tempo permettendo a te e al tuo fidanzato di rilassarvi e godervi le ore che vi separano dal coronamento del vostro sogno d’amore.

Prima di augurarti dei buoni preparativi, ho un altro consiglio per te: se vuoi iniziare nel modo giusto, scarica qui sotto, gratuitamente, il BUDGET DEL MATRIMONIO con l’elenco delle voci di spesa e le percentuali corrispondenti. Sarà un valido strumento da utilizzare durante tutto il processo di organizzazione del tuo matrimonio.

Desideri ricevere gratuitamente il file per la Gestione del Budget del tuo Matrimonio?
Iscriviti alla newsletter e ti invierò questo preziosissimo documento

TANIA LETIZI WEDDING PLANNER

Professionista del settore Wedding, seguo le coppie nella realizzazione del loro sogno, stupire gli invitati e vivere un matrimonio da favola.

Vi aiuterò ad organizzare il vostro matrimonio preoccupandomi che nulla venga lasciato al caso, seguendo per voi tutte le problematiche tecniche, pratiche e burocratiche. Creeremo assieme il vostro sogno perfetto. Il mio scopo è quello di vedere nei vostri occhi la soddisfazione di un matrimonio perfetto. Vogliamo conoscerci e prenderci un caffè?

Condividi
× Contattami su Whatsapp